Cerca

Rischio stafilococco, lotti di acqua ritirati

bottiglie di diversa misura per acqua minerale

Il Ministero della Salute ha disposto urgentemente, causa rischio stafilococco, il ritiro di alcuni lotti dell’Acqua minerale Fonte Valle Reale. Si tratta in particolare di confezioni di bottiglie da 1,5 litri dell’acqua minerale naturale oligominerale. Secondo quanto evidenziato, nella nota di richiamo pubblicata dal dicastero della Salute, esiste un “rischio microbiologico per la presenza di Staphylococcus Aureus”.

L’ordine rivolto alla cittadinanza, dunque, è quello di “non consumare e restituire al punto vendita” le bottiglie dei lotti “incriminati”. Esse sono i lotti 10LB2202A e 08LB2208A, prodotti rispettivamente il 21 e il 27 di luglio. Questa è la decisione di fermare la commercializzazione delle bottiglie in questione. L’ordine è arrivato dopo l’esito dei campionamenti eseguiti dall’Arta dell’Abruzzo per la SIAN ASL di Pescara. Il richiamo è stato invece disposto il 2 di agosto.

rischio stafilococco

Noto marchio preso di mira dal rischio stafilococco

Gran Guizza Spa, società produttrice del prodotto, ha reso noto di essere impegnata a collaborare con le autorità competenti per l’accertamento delle cause e intervenire, ove necessario, per risolvere l’eventuale problema dal rischio di stafilococco.

Il rischio da stafilococco aureo è il più comune tra quelli della famiglia degli Staphylococcaceae. I sintomi più comuni di infezione cutanea da strafilococco aureo sono follicolite, impetigine, ascessi, cellulite, necrolisi epidermica tossica e, nei neonati, sindrome cutanea combustiforme, cui si aggiungono infezioni delle mammelle, polmonite batterica, endocardite e osteomielite.